mercoledì, dicembre 26, 2007

A lezione di Te' da L'Artisan Parfumeur

Questo e' il secondo esempio di come una grande casa profumiera possa creare capolavori olfattivi unici partendo da essenze apparentemente simili come quelle a base di Te'. Iniziamo da The' pour un Ete'. La famiglia di appartenenza e' quella esperidata-aromatica, le cui note di testa sono Limone, Bergamotto e foglie di Menta seccate e polverizzate. Le note centrali invece firmano l'essenza con il The' allo Jasmine sopra tutto, The' Verde, Osmanthus e Mate. Le note di fondo infine fissano il tutto con Muschio e Bois d'Hinoki. Come citato su Osmoz la profumazione dello Jasmine Tea dona all'essenza un carattere decisamente rinfrescante, dolce ma non eccessivamente, leggera ed unisex. Sfornato nel 1996 da quel naso senza pari che risponde al nome di Olivia Giacobetti, si e' tramutato quasi subito, come molte delle sue creazioni per l'Artisan, in un classico senza tempo. Disponibile in flaconi da 50 e 100 ml (consigliato!), nel formato EDT puo' essere utilizzato tranquillamente in tutti i periodi dell'anno, anche se alcune sue caratteristiche risaltano piu' piacevolmente nel periodo primaverile-estivo. Persistenza purtroppo bassa, raramente supera la mezza giornata.

Veniamo ora alla seconda lezione sul The' tenuta sempre da Olivia Giacobetti: Tea for Two. Qui purtroppo la mia imparzialita' svanisce perche' Tea for Two rappresenta per il sottoscritto il Sacro Graal dei profumi! L'essenza preferita sopra ogni altra, e l'obiettivita' quindi va proprio a farsi benedire. Ma tant'e'. Creata nel 2000 ed appartenente alla famiglia Orientale-Speziata, le sue note di testa sono Anice Verde in grani, Bergamotto e Genziana. Le note centrali invece a base di Ginger e Cannella circondano quella preminente e cioe' il Lapsang Souchong Tea (detto anche impropriamente The' Fume' o Smoked Tea...). Le note di base infine che accompagnagno e accordano la chiusura del Lapsang Souchong in modo straordinario risultano essere il Miele, la Vaniglia e il Gaiac. Che dire di questo profumo? Che per questa suo effetto unico (il cosiddetto smoked tea, tradotto volgarmente starebbe per te' affumicato ma decisamente non rende l'idea...) il suo utilizzo e' vivamente consigliato nel periodo autunnale, meglio ancora invernale, indossato magari in un fredda giornata di pioggia... Utilizzabile indifferentemente da uomo o donna, viene prodotto come il suo cugino sopra, nelle due misure da 50 e 100 ml nel formato EDT. Anche per Tea for Two purtroppo la persistenza e' bassa, anche se questo, paradossalmente, non va a discapito della fragranza, anzi, la rende se possibile ancor piu' affascinante. Da provare un campione almeno per curiosita'. Ovviamente ne resterete ammaliati e, purtroppo per voi, non ne uscirete mai piu'. ;-)

LV&P - Aigor

Comments:
mmmm a me il te al gelsomino piace berlo... :-)
 
Prova a dirlo a mia nipote....

L'ha sentito lcuni mesi fa da me ed ha approfittato di una vacanza a Parigi per accaparrarsi di alcuni capolavori dell'Artisan tra cui The pour un Ete' che nella mia lista personale di favorite fragrance viaggia nei primi cinque posti (il primo e' occupato stabilmente dal formidabile "cugino" Tea for Two!).

Gli altri quattro sono....aspetta, mi iscrivo al forum e te lo dico...
;-)

Ciao, Aigor
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

Aigor's BloG (Igor? No, Aigor!)
"Dei barbari afferrano questo cane, che supera tanto l'uomo in amicizia; lo inchiodano su una tavola, e lo sezionano vivo... Rispondimi, meccanicista, la natura ha forse sistemato tutte le molle del sentimento in quest'animale perche' non senta?" (Voltaire)
Ciao Rex!