mercoledì, dicembre 26, 2007

Bulgari - La Trilogia del Te'

La trilogia del Te’ di Bulgari e’ uno dei rari esempi in profumeria - l’altro e’ quello della francese L’Artisan - di come si possano rappresentare tipologie aromatiche diverse basate tutte sulla raffinata essenza del te’ nelle sue coniugazioni bianco, verde e rosso. Iniziamo dall’Eau Parfumée au Thé Vert Extreme: uscito nel 1996 come versione “concentrata” (15% di base alcolica contro il 4% della versione eau parfumee) della ben nota eau de cologne creata da Bulgari nel 1992, appartiene alla famiglia Esperidata-Aromatica. La sua composizione essenziale e’ costituita dalle note di Bergamotto, The’Verde e Pepe. Le note agrumate-floreali di fiori d’arancio, coriandolo, rosa bulgara e gelsomino, si sviluppano discretamente ma con decisione passando gradualmente alla nota base dominante del The’ Verde, fresca e di grande persistenza. Ottimo per un utilizzo durante tutta la giornata lavorativa o non, discreto e mai eccessivo, indossabile tutto l’anno con preferenza per la stagione estiva-autunnale. L’Eau Parfumée au Thé Blanc del 2003 appartiene invece alla famiglia Boise’ con lievi accenni di note floreali. Di fatto la sua fragranza e’ incentrata prevalentemente nella nota di mezzo del The’ Bianco che assieme alla nota di testa dell’Artemisia ed a quelle di fondo del Muschio e dell’Ambra grigia, lo caratterizza come una profumazione tonico-rilassante molto delicata e personale. La sua quasi insufficiente persistenza, inoltre, non permette un suo utilizzo giornaliero pieno e soddisfacente (raramente supera le due ore…). Interessante potrebbe essere una sua versione extreme al pari di quella creata per il The Verte. Veniamo infine a quella che io ritengo la versione piu’ intrigante delle tre e cioe’ l’Eau Parfumée au Thé Rouge. E’ l’ultimo nato della trilogia (2006) ed appartiene alla famiglia olfattiva Orientale-Boise’. Qui sono stati utilizzati ed opportunamente miscelati due differenti estratti di the’ rosso: il Roiboos sudafricano (caldo-legnoso) e lo Yunnan cinese (a profumazione molto intensa). L’insieme accordato con un avvio floreale di arancia-bergamotto e pepe rosa, e con note di fondo di muschio bianco e noce crea una fragranza decisamente sensuale, calda, ma mai eccessiva. Profumo difficilmente indossabile al lavoro, trova il suo utilizzo piu’ naturale in un ambito mondano magari serale. La sua persistenza non eccezionale potrebbe portare ad eccedere in quantita’ nel suo utilizzo, sbagliando, perche’ la parte Yunnan tea della fagranza ad alti dosaggi potrebbe risultare alquanto fastidiosa. Tutte le fragranze qui citate sono, al contrario di quanto potete trovare scritto erroneamente in rete, tranquillamente unisex. Per quanto riguarda le versioni, sono disponibili normalmente in flaconi da 50 e 100 ml (edt).

LV&P - Aigor


Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

Aigor's BloG (Igor? No, Aigor!)
"Dei barbari afferrano questo cane, che supera tanto l'uomo in amicizia; lo inchiodano su una tavola, e lo sezionano vivo... Rispondimi, meccanicista, la natura ha forse sistemato tutte le molle del sentimento in quest'animale perche' non senta?" (Voltaire)
Ciao Rex!